Post Allenamento: Come Recuperare in Modo Ottimale!

Già a fine allenamento è molto importante nuotare alcune vasche sciolte a bassa intensità. Il movimento dolce e rilassato di questo tipo di nuotata, dà la possibilità al corpo di elaborare e scindere le sostanze chimiche prodotte dallo stress, durante le serie più dure dell’allenamento. Bisogna tener presente che, non appena si smette di nuotare, la richiesta d’ossigeno da parte dei muscoli viene ridotta e la frequenza cardiaca si abbassa, dato che il cuore non ha più bisogno di far circolare il sangue più velocemente.

Oltre ad ossigeno e sostanze nutritive, il corpo trasporta anche prodotti di scarto del processo di respirazione cellulare attivato durante l’allenamento. Saltando le vasche di defaticamento, il corpo necessita di più tempo per eliminare i rifiuti e ricostituire le sue riserve di energia. Effettuare delle serie di vasche nuotando lentamente, il cosiddetto recupero attivo, mantiene il sangue in movimento favorendo il trasporto di sostanze nutritive e prodotti di scarto. Il segreto è mantenere una frequenza cardiaca adeguata (non troppo elevata), in modo tale il corpo riesce ad eliminare più prodotti di rifiuto di quelli che produce.

CONDIVIDI L'ARTICOLO
RSS
FACEBOOK

About the Author

By admin / Administrator, bbp_keymaster on Giu 10, 2019

No Comments

Leave a Reply

Ricevi Aggiornamenti e Promozioni