Come Avviene la Sanificazione Quotidiana della Piscina

La sanificazione delle piscine pubbliche è un processo grazie al quale vengono distrutti milioni di micro batteri, creando le condizioni igieniche perfette per nuotare.

La frequenza con cui avvengono tutte le operazioni di pulizia è altissima: di mattina, prima che l’impianto venga aperto al pubblico, gli operatori si impegnano ad igienizzare ogni angolo in modo da renderlo sterile e fruibile ai clienti per tutta la giornata; tra un turno e l’altro, vengono eseguite ulteriori operazioni per intensificare sicurezza ed igiene degli spogliatoi; la sera dopo la chiusura gli addetti si adoperano per una pulizia finale completa.

Ancora oggi il disinfettante più efficace e più utilizzato è il cloro. Questa sostanza annienta qualsiasi batterio, garantendo un’igienizzazione profonda, accurata e duratura.

Secondo le norme igieniche, la quantità di cloro necessaria per eliminare totalmente qualsiasi minaccia dall’acqua è 1 grammo per metro cubo al giorno, più 10 grammi per ogni bagnante che entra in piscina. Per questo motivo le strutture pubbliche tengono conto meticolosamente del numero di persone che usufruiscono del servizio ogni giorno.

L’efficacia del cloro dipende anche dall’acidità dell’acqua, che viene misurata e regolata quotidianamente e scrupolosamente. Il valore del pH deve essere compreso tra 7.2 e 7.4.

Clorazione d’urto.
Quest’ultimo avviene ogni 5-6 giorni e sanifica definitivamente le acque. A inizio stagione, vengono aggiunti 20 g di cloro al metro cubo, nei giorni successivi 10 g di cloro al metro cubo.

Vi sono poi altri trattamenti di routine.

Trattamento di flocculazione
Attraverso l’utilizzo di prodotti specifici detti “flocculanti”, aumenta l’efficacia dei filtri, che riescono a trattenere anche le impurità più microscopiche.

Trattamento anti-alghe
Ad inizio stagione vengono immessi in acqua 10g di cloro al metro cubo, per poi dimezzare la dose ogni quindici giorni;

Pulizia ambienti
La pulizia delle pareti e del fondo della piscina avviene quotidianamente in accordo alle norme igienico-sanitarie, così come la sterilizzazione di tutti gli altri ambienti, come ad esempio i pavimenti e gli spogliatoi. La pulizia dei pavimenti è affidata a macchinari efficienti ed impeccabili: idropulitrici, monospazzola e lavasciuga, che sono in grado di rimuovere in profondità qualsiasi residuo di calcare.

Gli spogliatoi richiedono anch’essi minuziosità e precisione. Infatti vengono utilizzati più detergenti, ognuno con una funzione specifica. Vi sono prodotti a base alcalina che vengono usati per eliminare e disinfettare profondamente e definitivamente.

CONDIVIDI QUESTA NOTIZIA

About the Author

By admin / Administrator, bbp_keymaster on Mar 06, 2020

No Comments

Leave a Reply