5 Semplici Esercizi per Evitare Infortuni

Tenersi lontani da strappi, crampi ed affaticamento eccessivo è molto importante per un corretto allenamento in vasca!

  • Gli esercizi di stretching coinvolgono spalle, schiena, collo, braccia e gambe.
  • Importante mantenere le posizioni almeno per 30 secondi, senza muoversi.
  • 5 minuti di stretching sia prima di entrare in acqua che alla fine del vostro allenamento di nuoto.

Braccia e Collo

1) In piedi a gambe leggermente divaricate, tenere il braccio destro lungo il corpo e con la mano sinistra afferrare la testa da sopra, tirandola verso sinistra. Tenere la posizione in modo da sentire la tensione, poi rilasciare e ripetere dall’altra parte.


2) Mantenere le braccia laterali, ad altezza spalle, ed afferrare il gomito destro con la mano sinistra. Piegare il gomito destro e tirare il braccio verso sinistra, sentendo la tensione sul braccio. Rilasciare e ripetere invertendo le braccia.


3) Ripetere l’esercizio con le braccia in alto, sopra la testa: piegare il gomito destro dietro la testa e afferrarlo con la mano sinistra. Sentire la tensione, rilasciare, poi ripetere con l’altro braccio.

Pettorali e dorso

1) In piedi, posizionarsi laterali a un muro.  Mettere l’avambraccio dietro di voi, appoggiare la mano al muro; spostare in avanti il piede corrispondente al braccio (quindi dallo stesso lato) e ruotare il corpo in senso opposto per sentire la tensione e l’allungamento.


2) In pedi a gambe leggermente divaricate, allargare le braccia e unirle sopra la testa, incrociando i palmi. Tirare le braccia verso l’alto, poi piegarsi prima leggermente a destra, poi leggermente a sinistra.

CONDIVIDI QUESTA NOTIZIA
FACEBOOK

About the Author

By admin / Administrator, bbp_keymaster on Gen 11, 2019

No Comments

Leave a Reply

Ricevi Aggiornamenti e Promozioni